Assicurazione obbligatoria per Psicologi e Psicoterapeuti

a
Polizza RC professionale: tutti gli psicologi e gli Psicoterapeuti sono obbligati a sottoscriverla? Entrerà in vigore dal prossimo 15 Agosto? In questi giorni molti colleghi me lo stanno chiedendo. Proviamo a fare un po' di chiarezza riguardo all'assicurazione professionale.
L'assicurazione RC professionale diventa obbligatoria dal 15 agosto 2014 per tutti i professionisti dell'area sanitaria iscritti ad un Albo secondo la Legge n.98 del 9 agosto 2013 (DL n. 1/2012).
Gli obblighi sono:
  • Pattuire il compenso al momento del conferimento dell’incarico professionale (il nostro codice deontologico già lo prevedeva).
  • Si deve rendere noto al cliente il grado di complessità dell’incarico, eventuali oneri accessori etc.
  • Lo psicologo deve rendere noti al cliente, al momento dell'assunzione dell'incarico, gli estremi della polizza stipulata per la responsabilità professionale e il relativo massimale.
Non ottemperare a questi obblighi costituisce illecito disciplinare del professionista.

Chi deve sottoscrivere la RC professionale?

Sono obbligati solo "gli esercenti le professioni sanitarie". Se non esercete, non dovete preoccuparvi. Essere iscritti all'Albo o avere aperto p.Iva non basta: solo quando staccherai la prima fattura/ricevuta sarai tenuto a sottoscrivere l'assicurazione professionale.
Potete trovare una sintesi chiara e completa riguardo alla assicurazione professionale in un documento di una decina di pagine scritte da Zanon & Vicentini.

Informazioni dall'Ordine e dall'Enpap: non pervenute

Il compito principale dell'Ordine e dell'Enpap non dovrebbe essere quello di informare i propri "clienti interni"? È scandaloso che ancora oggi, a 1 settimana dalla scadenza, non ci sia alcuna comunicazione, nessuna informazione, nessuna indicazione per noi psicologi riguardo alla RC professionale. La newsletter di Torricelli di luglio era una buona occasione. Invece niente.
 
La cosa paradossale è che gli stessi consiglieri Enpap e degli Ordini leggono nei gruppi Facebook e negli altri social le numerose richieste di informazioni dei colleghi, hanno letto il mio precedente articolo. E che fanno?
Si attivano per emanare un comunicato ufficiale? No!
Quando rispondono (e lo fanno raramente) rimandando a un proprio sito privato o consigliando il documento di AP!

A me non sembra una domanda così strana: ma perché per essere informato devo leggere un documento in cui campeggia in ogni pagina un ipertrofico logo di AP? E perché deve essere un'associazione privata a dare le informazioni che dovrebbero dare le istituzioni? Molti consiglieri di AP mostrano una confusione tra la propria associazione privata (AP) e l'incarico per il quale sono pagati ed eletti (Ordine o Enpap o entrambi) e tra livello colloquiale e livello istituzionale.

Così non può continuare!

Citando un articolo scritto tempo fa da dall'attuale presidente OP Lazio (ho solo corretto gli errori ortografici):

LA SITUAZIONE E’ GROTTESCA!

Ma si parlano questi? Com’è possibile che soggetti di riferimento abbiamo informazioni così discordanti??
Vabbuò… personalmente proverò ad inviare una email per iscritto di richiesta informazioni. Potete inviarne anche voi? Questi i riferimenti:
  • CNOP: info@psy.it
  • CAMPI: info@cassamutuapsicologi.it
  • ENPAP: info@enpap.it
  • Ordine Psicologi Lazio: segreteria@ordinepsicologilazio.it 
Gentilmente, tramite commento, potete poi postare che vi dicono? Vediamo un po' che ne esce… così non ci può continuare…
Ecco, la valutazione è valido ancora oggi. Fatemi sapere.

PS. Se qualcuno ha già la RC professionale con CAMPI ha chiesto un risarcimento può raccontare come si è trovato?
PPS. Il fatto che nella CAMPI siedano anche il presidente dell'Enpap e consiglieri regionali non interferisce con il fatto che sia l'unica ad essere consigliata? È come se io ho uno sportello di ascolto a scuola e consiglio di mandare i bambini a ripetizioni nel mio studio...  Che ne pensate voi?